Relazione di Gianni Colacione per il Congresso

10 risposte [Ultimo messaggio]
Donato Volpicella
Ritratto di Donato Volpicella
Offline
Iscritto: 07/17/2010
congresso community

RELAZIONE DI GIANNI COLACIONE PER IL CONGRESSO COSTITUTIVO DELL'ASSOCIAZIONE TELEMATICA TVRADICALE SUL LAVORO SVOLTO 4-9-2011

Fin dall'inizio delle sue attività TVRADICALE si e' caratterizzata per la sua prerogativa di essere una esperienza di militanza di base , ad ispirazione volontaristica, sicuramente con assenza di professionalità ma con presenza di molto pathos, affiancato ad ethos e logos di stampo radicale, che e' stato indirizzato costantemente verso l'obbiettivo finale di comunicare il più possibile le varie tematiche politiche e sociali di cui il mondo radicale si e' sempre interessato.
La distribuzione non uniforme nella penisola di tutti noi collaboratori ha spesso determinato, la scelta dei temi trattati. La situazione incivilmente mortificante la collettività in cui versa la distribuzione in Italia della banda larga invece e' stata non solo determinante ma molto spesso condizionante.
Fin da subito abbiamo scelto di mettere a disposizione dell'avventore anche occasionale sul nostro sito tutto ciò che abbiamo realizzato con lo scopo di agevolare la divulgazione ma anche di ricevere attraverso il forum del sito stesso emozioni suggestioni critiche e proposte da parte di tutti.

In questa direzione e' stata pensata anche un'altra caratteristica di TVRADICALE : l'interattività ovvero la possibilità per il web-videoascoltatore di porre proporre e contestare durante le dirette stesse , apprezzamenti di vario tipo e tenore che sono sempre stati presi in considerazione dal conduttore che si e' fatto da tramite tra chi seguiva e l'ospite ponendo a quest'ultimo le domande stesse provenienti dalla apposita chat.
Gli strumenti di TVRADICALE sono stati oltre che la passione politica il web ,la connessione skype e telecamere personali inizialmente messe a disposizione da tutti i collaboratori.
A giugno TVRADICALE si e' dotata della sua prima telecamera digitale che ha reso possibile il trasferimento dei files in modo più agevole senza dover passare prima per faticose operazioni di digitalizzazione .La spesa relativa e' iscritta a bilancio e la telecamera stessa figura nel conto patrimoniale.

 

Il menu dell'offerta video di TVRADICALE nel tempo gradualmente si e' arricchito . Siamo passati dalle iniziali dirette domenicali realizzate con l'utilizzo di livestram e collegamento skype da tutt'Italia ad esperienze più complesse come vere e proprie interviste in esterna realizzate sul luogo di eventi radicali importanti, come il congresso di Radicali Italiani , il congresso dell' @RA , l'appuntamento di mobilitazione politica del XX settembre a Porta Pia a Roma,accessibili e raggiungibili ai collaboratori nonchè interviste a persone singole rappresentative di vicende emblematiche attinenti alle battaglie radicali .In alcuni casi TVRADICALE ha raggiunto quella che direi una soddisfacente approssimazione alla professionalità realizzando servizi esterni a seguito di trasferte.

La web tv e' stata presente anche in occasione di flash mob come quelli organizzati dall'associazione Pari o Dispare ed anche quello attinente alla battaglia per l'Amnistia subito entrambi tenutisi a piazza Navona a Roma o ancora quello del 2 novembre 2010 davanti palazzo Chigi contro le esternazioni omofobe del Capo del Governo in occasione del quale e's tata raccolta l'intervista al Segretario di Radicali Italiani Mario Staderini.

Tanto per marcare, stavolta , una differenza penso di poter sostenere, felice comunque di poter essere smentito, che TVRADICALE sia l'unico contenitore radicale che abbia diffuso le immagini integrali di un concerto rock con annesse relative interviste.

Come non menzionare tra le interviste quella rilasciataci da Marco Pannella nel sacro suolo di Torre Argentina che e' stata una iniezione di fiducia per tutti noi collaboratori e che ha arricchito il nostro archivio di una perla di valore politico inestimabile .

Alcuni temi di importanza basilare nel mondo radicale sono stati trattati con trasmissioni ripetute che hanno preso la forma di vere e proprie rubriche fisse in tal senso per esempio lo spazio sull'antipriobizionismo intitolato "Una Leggera Euforia" molto seguito e curato da Claudia Sterzi.
Fin da subito TVRADICALE ha rivolto un occhio attento alle associazioni della galassia radicale e/o limitrofe alla stessa per questo molti sono stati gli spazi dedicati alle realtà locali radicali in certi casi con rubriche fisse su battaglie portate avanti dalle associazioni stesse come il caso di "Qui Calabria" e la battaglia contro l'inquinamento da amianto .

Nell'esposizione del menu offerto non e' possibile trascurare il Radical Bar , un format inventato da TVRADICALE realizzato utilizzando la conferenza skype , utilizzata a seguito di apposto abbonamento sottoscritto per la webtv, che ha coinvolto di solito 4 ospiti opinionisti che si sono confrontati passandosi la parola a giro argomentando su un tema fisso sollecitati dalle domande di un moderatore. Molto importante per tutti noi collaboratori che uno di questi Radical Bar sia stato trasmesso in differita anche da Radio Radicale , cosa che abbiamo apprezzato moltissimo e di cui siamo stati molto lusingati , evento che ha funzionato da stimolo per continuare e migliorare su questa strada.

Personalmente ritengo che i risultati piu' apprezzabili si siano raggiunti con la diretta trasmessa per le elezioni statunitensi di mid-term , diretta nella quale TVRADICALE si e' cimentata con collegamenti internet transcontinentali, raccolta di testimonianze in tempo reale, fino a poter fornire i primissimi dati relativi allo spoglio. Ma questa e' solo una opinione personale , tutti voi che ci seguite e coloro che vorranno potranno farsene una loro apprezzando il lavoro svolto sul nostro archivio aperto a tutti.

TVRADICALE, a seguito di apposito accredito, e' stata presente anche ad un evento radicale che ha avuto come location la sala stampa della Camera dei Deputati con l'intenzione di diffondere quando possibile anche gli eventi che si svolgono in siti istituzionali e quindi meno facilmente accessibili da non professionisti dell'informazione a causa di restrizioni per motivi di sicurezza.

 

Emerge chiaramente da quanto fatto l' intenzione di rompere il muro di gomma dell'informazione sulle vicende attinenti a tutta la galassia radicale , il fine ultimo delle nostre attività si e' rivolto verso questo obbiettivo , nessun altro, e' quindi verso tale direzione che siamo intenzionati a proseguire la nostra militanza politica in ambito radicale veicolata dalle immense potenzialità che offre il web .

Gianni Colacione

gianni
Ritratto di gianni
Offline
Iscritto: 07/16/2010
il coraggio delle idee

Giovanni Tateo
Ritratto di Giovanni Tateo
Offline
Iscritto: 08/30/2011
Tv Liberale - Contenuti di Tv radicale.

gianni
Ritratto di gianni
Offline
Iscritto: 07/16/2010
non mettiamo il carro davanti a maometto che va alla montagna...

gianni
Ritratto di gianni
Offline
Iscritto: 07/16/2010
sulle maggioranze bulgare

ho sentito citare il pericolo delle maggioranze bulgare che qualcuno paventa come evento possibile per questo nostro congresso...

intanto sti bulgari,sempre portati ad esempio come pecoroni me stanno a diventa' simpatici anche perche' penso che non e' che noi italiani abbiamo espresso di melgio in fatto di elezioni in 60 anni...ma comunque...

tornando al congresso io inutilmente opino che bisogna tenere presente almeno 2 cose in questo congresso che lo rendono un congresso non ordinario

1--- il fatto che a poche ore dal suo inizio sono successe alcune cose che tutti conosciamo che hanno reso parzialmente difforme il progetto di statuto faticosamente elaborato , discusso e presentato con le volonta' del comitato promotore che lo ha presentato . Si era su questo punto davanti a due possiobilita'
a-seguire in modo integralista la direzione del progetto presentato facendo finta che certe comunicazioni ufficiali non ci avessero mai raggiunto percorrendo una strada linearissima senz'altro ma che gli stessi promotori non sentivano nel momento del congresso come quella milgiore per il futuro dell'associazione
b- cercare di utilizzare la teoria della prassi e senza farsi incartare dal rispetto integralista di una procedura di linearita' totale cercare di svincolarsi da alcune parti di quanto proposto nel progetto di statuto iniziale che non si ritiene al momento sia l'optimum per l'associazione nascente

La seconda via e' quella che e' prevalsa e io dico per fortuna , una via che e' tutt'altro che un fronte unico ,mi pare, ma una parziale revisione di quanto previsto a seguito di fatti sopraggiunti , revisione che comunque verra' sottoposta alla volonta' congressuale finale che diamo per scontato sia libera e consapevole da parte di tutti i partecipanti .

2---il secondo fatto e' la caratteristica di COSTITUENTE di questo congresso .Sembra un dettalgio ma non lo e' ,a parte la suggestione e la finalita' crazionistica dell'evento e' evidente che cio' comporta anche altre caratteristiche che lo rendono diverso da un congresso ordinario.Per es il fatto che non ci siano gia' iscritti , la qual cosa comporta che le adesioni sembrino apparentemente poche ,21-22 soci costituenti , ma in realta non e'cosi' .Il numero e' sufficientemente alto come inizio ma non abbastanza per assicurare anche a livello statistico una molteplicita' di posizioni che concorrano tra loro.

Sicche' data la specificita' di questo congresso ritengo che le intenzioni di evitare congressi con inquietanti unanimita' ( alias bulgari) ci siano tutte da parte di tutti ma anche certi limiti determinati dalle condizioni che ho sopra descritto

D'altra parte....spesso io stesso uso espressioni apparentemente poco rispettose del congresso stesso augurandomi che finisca al piu' presto. Questo mi viene dettato non certo dalla sottovalutazione del congresso come momento importante di dibatitto e confronto , tanto e' vero che tutto il comitato promotore, di cui mi onoro di far parte, per far prevalere il concetto della sovranita' totale del congresso ha operato spesso anche vivendo momenti di scontro al suo interno per tutelare al massimo il voto finale. I risultati, cioe' la preparazione del congresso in ogni suo aspetto , mi sembrano un risultato piu' che soddisfacente data nache la non professionalita' in materia di tutti noi (io per es date le scarse competenze che sarebbero state fonti di contributi di scarsissima qualita' ho fatto ben poco) .

E' allora perche'?

be io me ne esco a volte con queste espressioni decisamente riduttive ed esemplificative perche' sento che l'associazione nascente abbia bisogno quanto prima dei suoi organi elettivi che sono strumento fondamentale per l'operativita' , la produzione di documenti, e anche la rappresentanza in ogni consesso.....peraltro il periodo e' denso di stimoli politici e non che meriterebbero attenzione operativa da parte dell'associazione, qualunque sia il nome che si scelgiera'

Giovanni se vivi come "bulgara" l'unica candidatura alla segreteria di Marco non hai altro da fare che candidarti e dare dimostrazione che la bulgaria e' distante da noi ...abbastanza direi...attraverso il sito con i video messaggi che mi pare hai imparato ad usare bene e sono in effetti molto comodi puoi svluppare rapidamente una mini campagna elettorale .

E questa cosa vale per chiunque altro iscritto come costituente

NOn credo ci siano tra noi condizionamenti a meno che quanto diciamo sia un servizio alle persone ...a noi stessi... anziche' alle idee.

Ma non credo sara' il caso

Ovviamente teniamo presente che ci potrebbero essere , ma e' improbabile , 20 candidati alla segreteria o alla presidenza o alla tesoreria e non credo che sia sinonimo di inquitante unanimismo direi piuttosto che percorrere necessariamente e spasmodicamente la molteplicita' di posizioni e voto diventa un delirio antidemocratico e sopratutto fine a se' stesso.

"est modus in rebus " diceva qualcuno una volta

e sopratutto a volte e' ragionevole dar per scontata una certa buona fede altrimenti si giunge sempre puntualmente e in modo perverso alla necessita' di una probatio diabolica , espressione usata dalgi stessi di quella di prima...

il congresso costituente e' l'inizio ...ne seguiranno altri...nel frattempo molte cose cambiano , certi tecniche si affinano, e i meccanismi si rodano...non tutto puo' essere perfetto all'inizio

inutilmente opino
bye

marcomarchese
Ritratto di marcomarchese
Offline
Iscritto: 07/11/2010
Sono d'accordisssssimisssssimmmmmo

Sono molto d'accordo con la tua lettura e valutazione, Gianni; sarà perché da mesi discutiamo e ci stiamo conoscendo e considerando che non ci siamo mandati a quel paese, forse sta nascendo un'affinità che è il frutto di condivisione di tutto quello che abbiamo trattato e plasmato.

Roberto Mancuso
Ritratto di Roberto Mancuso
Offline
Iscritto: 02/18/2010
quoto gianni

Giovanni Tateo
Ritratto di Giovanni Tateo
Offline
Iscritto: 08/30/2011
w la bulgaria!

gianni
Ritratto di gianni
Offline
Iscritto: 07/16/2010
DAI MARCO NUN TE FA DESIDERA'

marco tira fuori sto faccione mostrati e dimostrati non fare il timidone...su...

ripeto che sta questione della candidatura a direttore e' troppo precoce ai limiti dell'opportunita', non dico della correttezza, ma dell'opportunita si

eppoi me sto a vergogna'..

perdio

marcomarchese
Ritratto di marcomarchese
Offline
Iscritto: 07/11/2010
BULGARI ??? OTTIMI GIOIELLI

Giovanni Tateo
Ritratto di Giovanni Tateo
Offline
Iscritto: 08/30/2011
emendamenti

non sei riuscito a fare la faccia seria!

ps. no, non era un'accusa, lo so che non hai problemi a lasciare video, però volevo un confronto video-video, che mi sembrava più interessante.

Where to buy revia safe & cheap?